Unione Sportiva Lecce — Trapani Calcio

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Riepilogo

Il big match della seconda giornata tra due squadre tra le più accreditate del girone per la vittoria finale, Lecce – Trapani, si gioca in una giornata umida e a tratti piovosa, davanti a quasi 9000 spettatori.

Le squadre arrivano con stadi d’animo opposti a giocarsi la gara, il Trapani reduce da una vittoria casalinga, il Lecce dal deludente pareggio di Brindisi contro il Francavilla.

In casa giallorossa non sono mancate le polemiche in settimana, con l’allenatore Rizzo che è stato messo in dubbio da una parte della tifoseria e con i tifosi che si sono radicalizzati su punti di vista opposti a proposito della squadra.

I giocatori giallorossi in avvio appaiono impallati e risentono della tensione, sbagliando anche passaggi facili, sul pressing alto dei trapanesi. I siciliani sfiorano il gol in almeno tre circostanze nei primi venti minuti, in una delle quali è Perucchini che salva con un intervento prodigioso su Marras.

Il Lecce, scampato il pericolo, prende in mano il match, riuscendo ad entrare più volte in area avversaria, mancando però l’ultimo tocco, con Caturano e Di Piazza.

Quando sta per finire il primo tempo Torromino, ritrovato un posto da titolare, inventa un gol da cineteca, partendo da sinistra, salta un uomo, si accentra e in torsione fa partire un bolide imprendibile per Furlan.

Nel secondo tempo parte forte il Lecce che trova il raddoppio con uno scatenato Di Piazza, che sfrutta una bella verticalizzazione di Arrigoni e infila il portiere reggino con la facilità di un bomber di razza.

Il Lecce diventa padrone del match, il Trapani sembra stordito, ma lo stesso Di Piazza si fa espellere dopo una decina di minuti per un fallo di reazione su Marras che lo aveva colpito a gioco fermo con un calcio nei testicoli. Rosso diretto che ci sta (ma l’avversario non viene neanche ammonito).

Due minuti e su cross ravvicinato la palla colpisce il braccio di Di Matteo, l’arbitro assegna un discutibile rigore, gli animi si scaldano, Murano realizza il gol che riapre la partita.

Il Lecce rimasto in dieci concede metri all’avversario, che però non si renderà più pericoloso fino alla fine dell’incontro, anzi sarà ancora Caturano a sprecare un’ottima azione di contropiede. Torromino dietro la punta giallorossa tiene in apprensione gli avversari con un gran lavoro. Verrà poi sostituito da Lepore.

L’arbitro, che pure era partito bene, perde la bussola e non sanziona un fallo su Caturano e non sanziona adeguatamente una brutta gomitata sempre sulla punta giallorossa lanciata a rete. Anzi ha il tempo di inventarsi una punizione dal limite per i trapanesi, unica azione degna di nota dei siciliani nel secondo tempo. La partita si innervosisce.

Finisce 2-1 per il Lecce che offre una gran prova di orgoglio e vince più che meritatamente la partita, mentre il Trapani esce sconfitto nel primo scontro diretto, nel quale pure aveva avuto la possibilità di portarsi in vantaggio, nel primo tempo, ma successivamente è rimasto in vita solo grazie all’arbitro.

 

Commenta su Facebook

Video

Dettagli

Data Ora Competizione Stagione
settembre 2, 2017 8:30 pm Serie C - Girone C 2017-18

Stadio

Stadio Via del Mare - Lecce
Piazzale Attilio Adamo, 73100 Lecce LE, Italia

Risultati

Club1st HalfGoals
Lecce22
Trapani11
Precedente F.C. Racing Fondi Calcio — S.S. Monopoli 1966 Successivo S.S. Fidelis Andria 1928 — Casertana Football Club